Strategie di Sopravvivenza

Sono sposata da qualche anno ormai e con il tempo ho scoperto delle simpatiche strategie necessarie per fare in modo che il rapporto di coppia vada avanti in modo armonioso e sereno con buona pace anche dei suoceri- che nel mio caso ho capito perfettamente come gestire;-) Per prima cosa 1)MAI LAMENTARSI, abbiamo voluto emanciparci, siamo diventate donne-uomo insieme, nonostante questo non è una nostra prerogativa poterci liberamente lamentare come un uomo e magari rifiutarci di preparare la cena perché non vediamo l’ora di dormire e alzarci il giorno dopo! No donna… tu dopo otto ore in ufficio devi tornare a casa, serena e felice come in una pubblicità di assorbenti magari cantando una canzone in sella ad una bici- IMPROPONIBILE- Accordo trovato con mio marito io preparo cena e lui lava e così visto che ha anche la fissa dei consumi, può usare la quantità d’acqua che ritiene giusto mentre io nel frattempo sono già spiaggiata sul divano come una foca monaca; 2) NON RIPRENDERLO PER TUTTO, ormai mi sento come una mamma rassegnata, i primi tempi del matrimonio cercavo di indirizzarlo verso la strada giusta adesso già mi accontento se riesce a stare in carreggiata metaforicamente parlando.3) UTILIZZARE UNA SORTA DI NOME ALTERNATIVO , vale a dire quando sento di volerlo aggredire con epiteti poco carini (es coglione ect..) i quali potrebbero accendere una discussione peggiore lo chiamo ” creatura” anche se non sempre intendo -meravigliosa-come la nannini, ma almeno non alzo i toni le dico quello che devo e via…4) TRASMETTERE SENSO DEL RISPARMIO, ogni articolo nuovo che mi vede ai piedi o addosso non costa più di 50 euro, perché pur trattandosi di soldi miei dare un senso del risparmio rassicura l’uomo e le fa credere di essere in buona mani…credere naturalmente:-) 5) NON DARE MAI L’IPRESSIONE DI ESSERE PIGRA, esempio : giornata libera, lui esce alle 8:30, ebbene alzarsi insieme e prepararle colazione, descrivendole quante faccende di casa ci aspettano, magari tirando già fuori l’aspirapolvere..dopo di che una volta che “la creatura” è fuori rincorsa per il letto dal quale uscirò non prima delle 12.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...